Mascherine trasparenti e ortodonzia invisibile | Studio Minniti Moro
659
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-659,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Abbiamo la ricetta per il tuo sorriso!
mascherine trasparenti e ortodonzia invisibile

Mascherine trasparenti e ortodonzia invisibile

L’ortodonzia invisibile, con le mascherine trasparenti, è la rivoluzione dell’ortodonzia mobile in termini di comfort ed estetica durante il trattamento.

Consiste in una serie di mascherine trasparenti in resina ad uso medico. Si confezionano su misura dopo l’indagine radiografica, lo studio cefalometrico e la visita specialistica dell’ortodonzista. Durante questa visita si prendono le impronte dei denti. In base ai dati raccolti si confezionano le coppie di mascherine trasparenti, una superiore e una inferiore, che si indossano per circa 2-3 settimane. Dopo il periodo di utilizzo della coppia di mascherine si indossa la coppia di mascherine trasparenti successiva e così via, fino all’ultima coppia.

Le mascherine sono molto confortevoli grazie al loro spessore ridotto. Inoltre sono praticamente invisibili durante un normale colloquio. Questo perché non sono presenti componenti metalliche e perché la resina con la quale sono costituite ha una natura trasparente. Inoltre, avendo un’estensione minima, ricoprono solo le superfici dei denti, senza interferire con la lingua e le labbra:  non causano alcun problema nella fonazione, a differenza degli apparecchi mobili.

Le mascherine si indossano tutto il giorno tranne durante i pasti e si riposizionano sui denti dopo aver svolto l’igiene orale.

Chiama ora per maggiori informazioni
mascherine trasparenti e ortodonzia invisibile

Il trattamento può variare dai 6 ai 48 mesi in base dell’entità degli spostamenti richiesti.

Da quando è presente sul mercato sono stati trattati con successo oltre un milione di pazienti. Questo numero è destinato a crescere data la soddisfazione generale di chi l’ha provato.

L’ortodonzia invisibile da all’ortodonzista la possibilità di eseguire spostamenti selettivi di pochi denti per ogni fase terapeutica, cosa impossibile con gli apparecchi tradizionali. Inoltre per il paziente sarà più facile mantenere un’adeguata igiene orale in quanto le mascherine sono completamente rimovibili. Durante il trattamento sono necessarie regolari visite di controllo per monitorare l’andamento della terapia e l’igiene orale del paziente.

 

Vuoi saperne di più? Clicca qui!

Scanner intraorale

Grazie all’uso dello scanner intraorale, lo specialista può ottenere in pochi minuti una “fotografia 3D” del cavo orale del paziente, leggendo direttamente la morfologia dei tessuti e salvando tutti i dati in un file. Questo sarà inviato successivamente a un laboratorio odontotecnico (ad esempio, per la successiva realizzazione di una protesi dentale). Lo scanner intraorale si può muovere facilmente all’interno della bocca, acquisendo facilmente e con precisione l’impronta dentale, evitando le classiche “paste”.

La Dott.ssa Chiara Moro ci parla di Ortodonzia Invisibile

Contattaci ora per maggiori informazioni.

Chatta con Noi!