Dermoveicolatore - Minniti Moro
675
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-675,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Abbiamo la ricetta per il tuo sorriso!

Dermoveicolatore

dermoveicolatore

Innovativa tecnica medicale (utilizzabile esclusivamente in uno studio medico e non disponibile presso i centri estetici) non invasiva per la veicolazione transdermica profonda (oltre derma e ipoderma) di farmaci e principi attivi idrofili, anche ad alto peso molecolare: alternativa all’ago e quindi indolore, consente una penetrazione delle molecole estremamente profonda, rapida e selettiva, cosìcche il principio attivo possa agire in modo diretto e immediato sui processi metabolici obiettivo del trattamento.

Come funziona

Campi elettrici pulsati dilatano i pori cutanei aumentandone la permeabilità e contestualmente “spingono” le molecole negli strati profondi sottocutanei, per un’azione diretta sul metabolismo cellulare.

Gli elettroporatori in generale hanno un limite tecnico che li rende relativamente efficaci nel veicolare in profondità i principi attivi: l’accumulo di cariche elettriche che dopo brevissimo tempo blocca la propulsione delle molecole. Questo fenomeno comporta un’apertura breve e limitata dei canali acquosi della membrana cutanea, impedendo di veicolare a una reale profondità e comunque solo principi attivi a basso peso molecolare e quindi con un’efficacia ridotta.

Hermes ha risolto questa criticità brevettando una combinazione rivoluzionaria di segnali elettrici e di un impulso di luce incoerente Blu a 460 nm: questa permette di aumentare sensibilmente la permeabilità dei tessuti cutanei, anche negli strati profondi del derma, consentendo il passaggio di sostanze ad alto peso molecolare (vitamine, collagene, acido ialuronico…) a una profondità altrimenti preclusa.

Chatta con Noi!